Confermata la tanto attesa proroga del superbonus 110% per il 2023

Il 29 settembre si è riunito il Consiglio dei Ministri n.38 per approvare la Nadef (nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza), di cui il Ministero dell’Economia ha già diffuso la bozza.


Il documento nelle sue premesse iniziali, seppur senza manifesto riferimento al superbonus 110% nello specifico, rassicura sulla proroga degli incentivi fiscali introdotti dal cd “Decreto rilancio” (Decreto-legge n.34/2020); con specifico riferimento, tra le misure di rilancio economico e sociale, all’efficientamento energetico degli edifici.


Nella premessa alla nota di aggiornamento si legge infatti:


"La strategia di consolidamento della finanza pubblica si baserà principalmente sulla crescita del PIL stimolata dagli investimenti e dalle riforme previste dal PNRR. Nel medio termine sarà altresì necessario conseguire adeguati avanzi primari. A tal fine, si punterà a moderare la dinamica della spesa pubblica corrente e ad accrescere le entrate fiscali attraverso il contrasto all’evasione. Le risorse di bilancio verranno crescentemente indirizzate verso gli investimenti e le spese per ricerca, innovazione e istruzione".


E soprattutto:


"Il sentiero programmatico per il triennio 2022-2024 consentirà di coprire le esigenze per le ‘politiche invariate’ e il rinnovo di svariate misure di rilievo economico e sociale, fra cui quelle relative al sistema sanitario, al Fondo di Garanzia per le PMI, all’efficientamento energetico degli edifici e agli investimenti innovativi".


Seppur senza ancora dei riferimenti temporali puntuali, dunque, la nota rassicura sullo slittamento dei termini d’accesso alle agevolazioni almeno fino al 2023.

Una buona notizia, che dà manforte alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) del 6 agosto 2021;

decreto che segna il via libera dell’Unione Europea al PNRR (il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), con conseguente sblocco delle risorse da destinare al superbonus 110% fino all’anno 2023.