ASSEGNO UNICO UNIVERSALE: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

A partire dal 1° gennaio 2022 è possibile presentare la domanda per l’Assegno unico universale, una misura che è stata introdotta come sostegno alle famiglie con figli a carico che assorbe e sostituisce altre prestazioni. L’Assegno Unico sarà pagato mensilmente a partire da marzo 2022.

Chi presenta la domanda entro il 30 giugno 2022 avrà comunque gli arretrati da marzo. Per le domande presentate dal 1° gennaio al 28 febbraio 2022 il pagamento è previsto a marzo 2022, per le domande presentate successivamente il pagamento sarà effettuato il mese successivo alla presentazione della domanda. Per i nuovi nati l’assegno unico decorre dal settimo mese di gravidanza.

La domanda può essere presentata:

  • accedendo dal sito INPS al servizio "Assegno unico e universale per i figli a carico” con SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi;

  • contattando il numero verde 803. o il numero 06 164.164;

  • tramite enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti gratuitamente dagli stessi.

Chi percepisce il reddito di cittadinanza non deve presentare la domanda, l’assegno è versato in automatico sulla carta RdC.

In sintesi, l’Assegno unico universale è un sostegno economico alle famiglie per ogni figlio minorenne a carico e fino alla maggiore età con estensione, a determinate condizioni, fino al compimento dei 21 anni di età. L'importo è graduato in base all'ISEE e va da 50 euro minimi per ogni figlio fino a 175 euro. In particolare con un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro si può arrivare ad un massimo di 175 euro mensili per ciascun figlio minorenne; per ISEE superiori, l'importo si riduce gradualmente fino ad arrivare ai 50 euro per chi presenta un ISEE superiore a 40.000. Chi non presenta l’ISEE avrà l’importo minimo e potrà comunque presentarlo in un secondo momento.

In presenza di figli con disabilità, il legislatore ha ritenuto di prevedere delle condizioni più favorevoli per i nuclei familiari. L’Assegno unico, infatti, è riconosciuto SENZA LIMITI D’ETÀ ed in misura maggiorata per ogni figlio a carico con disabilità.


Il nostro Staff è aggiornato sugli ultimi interventi normativi e sempre a disposizione per assistenza legale e per una specifica consulenza di settore.

Per maggiori informazioni e per rimanere sempre aggiornati, Vi invitiamo a consultate le nostre news e ad iscriverVi alla newsletter nell’apposita sezione del sito.


Dott.ssa Margherita Susanna



6 visualizzazioni