ATTESTAZIONE DI CONGRUITÀ: CHE COS’È?

Nuova importante novità in tema Superbonus 110%: l’attestazione di congruità. Ma che cos’è e quando va redatta?

Oltre a verificare la congruità contributiva, ad oggi, precisamente dal primo novembre 2021, è previsto anche il controllo della congruità edilizia: ciò significa che prima del saldo finale dei lavori, i committenti devono richiedere tale attestazione nell’ambito di lavori pubblici e nell’ambito dei lavori privati il cui valore sia pari o superiore a 70.000 euro. L’obbligo è anche ricordato nella circolare n. 19/E del 2022 dell’Agenzia delle Entrate, paragrafo 8 (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/4419702/circolare+cessione+crediti+REV+n.+19+del+27+maggio+2022.pdf/896c9659-7104-4259-9358-9f87ad27b245 ).

Le attività interessate sono quelle del settore edile ovvero tutti quei “lavori edili” pubblici o privati inquadrati nell’allegato X al d.lgs. 81/2008 da parte di imprese in appalto o subappalto. L’attestazione è rilasciata dalla Cassa Edile o Edilcassa territorialmente competente entro dieci giorni dalla richiesta.

Nel caso di mancata congruità edilizia, le agevolazioni di Superbonus 110% ma anche di Bonus ordinari potrebbero non avere seguito.


Invitiamo quindi tutti i nostri lettori a prestare attenzione a tutte le novità normative in materia di documentazione da presentare per ottenere le agevolazioni fiscali.


Per qualsiasi informazione e per rimanere aggiornati su queste e molte altre novità vi invitiamo a seguire e consultare il nostro sito web e le pagine social.

Dual Solution Srl

Dott.ssa Roberta Girardi


1 visualizzazione